Catechismo per bambini

catechismoLa diocesi di Gubbio, come del resto molte altre realtà ecclesiali in Italia, ha avviato da alcuni anni la sperimentazione di un cammino volto al completamento dell'iniziazione cristiana per i ragazzi già battezzati.

L'itinerario ha questa particolarità: esso si ispira al catecumenato degli adulti e alle note pastorali della Conferenza episcopale italiana (CEI) circa il catecumenato dei ragazzi in età di catechismo.

Cuore dell'esperienza è il tentativo di tradurre in un cammino concreto il compito, proprio della Chiesa, di accompagnare alla fede e alla vita pasquale i suoi figli più piccoli e di farlo come comunità, che in questo cammino è rappresentata dal gruppo degli accompagnatori e dei genitori. L'altra idea-forza è la centralità del gruppo, composto di adulti e ragazzi, che diventa propedeutico all'ingresso pieno nella comunità dei credenti.

Il metodo è quello classico del catecumenato: mettere in costante circolo fra loro l'annuncio, la conversione,  la liturgia, la vita, per condurre i ragazzi di esperienza in esperienza, più che di nozione in nozione, a diventare uomini nuovi e donne nuove nella Pasqua di Cristo.

In questa prospettiva la parrocchia propone il cammino personalizzato: per gli adulti la riscoperta dei sacramenti dell'iniziazione cristiana, per i piccoli la preparazione spirituale degli stessi

Secondo il Rito dell'iniziazione cristiana degli adulti l'iniziazione dei catecumeni si fa con una certa gradualità in seno alla comunità dei fedeli (RICA 4), che in concreto si esprime nella famiglia, nei catechisti, padrini e accompagnatori, nel gruppo. Perciò la comunità cristiana degli adulti è il contesto e l'esperienza portante della iniziazione dei fanciulli e dei ragazzi. La Chiesa, che accetta la domanda di battesimo avanzata dal ragazzo con il consenso della ·sua famiglia, non può limitarsi ad accoglierla, ma, come vera madre nella cui fede il ragazzo è iniziato, deve saper mettere in atto tutto quanto favorisce l' iniziale chiamata alla salvezza fino al suo compimento (OICR 26).