Neocatecumeni

Neocatecumeni San Secondo Gubbio

Nella Chiesa primitiva, quando il mondo era pagano, chi voleva farsi cristiano doveva iniziare un «catecumenato», che era un itinerario di formazione per prepararsi al Battesimo. Il Cammino Neocatecumenale non è un movimento o un'associazione, ma uno strumento nelle parrocchie al servizio dei Vescovi per riportare alla fede tanta gente che l'ha abbandonata. Iniziato negli anni '60 in uno dei sobborghi più poveri di Madrid da Kiko Argúello e da Carmen Hernandez, venne promosso dall'allora Arcivescovo di Madrid, Casimiro Morcillo, che constatò in quel primo gruppo una vera riscoperta della Parola di Dio ed un'attuazione pratica del rinnovamento liturgico promosso proprio in quegli anni dal Concilio.

 

 

Vista la positiva esperienza nelle parrocchie di Madrid e di Roma, nel 1974 la Congregazione per il Culto Divino indicò il nome di Cammino Neocatecumenale per questa esperienza. Già alla fine degli anni ’70 si registrano le prime catechesi del Cammino Neocatecumenale nella Diocesi di Gubbio accolte presso le Parrocchie di Sant’Agostino e di Semonte. Nell’avvento 1983 si tengono le catechesi presso la Parrocchia di Santa Maria Ausiliatrice in Padule e si forma una comunità. E’ nella Quaresima del 1984 che il Cammino Neocatecumenale a Gubbio inizia un percorso consolidato grazie a Don Luciano Filippetto, CRL nonché parroco di San Secondo dal 1983. Don Luciano credeva molto in questo strumento di evangelizzazione e per questo con la sua presenza e la sua costanza diede un grande supporto ai primi laici che da lontani si stavano riavvicinando alla Chiesa. Il Cammino si sviluppò molto nella Parrocchia di San Secondo, fino a contare 3 comunità di laici. Poi il Cammino, sulla stregua dell’esperienza positiva della Parrocchia di San Secondo, fu aperto nella Parrocchia di San Giovanni Battista in Madonna del Ponte dall’allora parroco Don Franco Canichella, anch’egli CRL. Oggi il Cammino Neocatecumenale nella Diocesi di Gubbio è aperto presso:

Parrocchia di San Secondo, Parrocchia di San Giovanni Battista in Madonna del Ponte, Parrocchia di Cristo Risorto in Umbertide, Parrocchia di Madonna del Prato, Parrocchia di San Pietro, Parrocchia di Santa Maria in Torre dei Calzolari.