Gli Organi a canne

Organo San Secondo Gubbio

La  parrocchia è munita di due organi a canne. Il primo è un organo storico costruito da Nicola Morettini nel 1879, è posto sulla cantoria sopra il portone d’ingresso  racchiuso in cassa lignea addosata alla parete, che ne costituisce il fondo, a una campata. La facciata è composta da due file di canne disposte a cupide con ali laterali, la prima fila è formata da ance, del Bombardino, della Tromba Soprana e del Corno Inglese, la seconda fila è formata da 21 canne di principale con bocche allineate e labbro superiore a ogiva. Presenta un unica consolle a finestra a una tastiera con prima ottava corta di 52 tasti, in osso i diatonici e in legno di ebano i cromatici, ha una pedaliera scavezza a leggio in legno, costantemente  collegata alla tastiera, di 19 pedali di cui gli ultimi due azionano il tamburo e la cassa espressiva del Violino. I registri sono inseriti mediante pomelli a tiro in noce tornita disposti in due colonne al lato destro,ed inoltre presenta una manovella e un pedalone per il Tirapieno.

 

La disposizione fonica è la seguente: 

 

      I COLONNA:                                                  II COLONNA:

-  Voce umana                                             - Principale basso

-  Violoncello                                              -  Principale Soprano

-  Corno Inglese                                          -  Ottava

-  Flauto Traversiere                                     -  Decimaseconda

-  Violino                                                   -  Decimaquinta

-  Flauto Dolce                                            -  Decimanona

-  Ottavino                                                 -  Vigesimaseconda

-  Decimino                                                -  Vigesimasesta

-  Tromba Soprana                                      -  Vigesimanona

-  Bombardino                                            - Trombone al pedale

-  Contrabbasso al pedale                             -  Gariglione ( dal Do 4 )

 

La canna centrale della facciata mostra questa iscrizione:

 

XVIII.KAL.SEPT.ANNO.A.P.V. MDCCCLXXIX

LEONIS. XIII. P.M. AN. II

CANONICA.RR.LL.S.SECUNDI.EUGUBII  ARTEFICE MORETTINI PERUSIAE

VT DEO GRATIOSUS RESONET CANTUS

EIUSQ. GAUDEANT AD SONITUM

ORGANUM.HOCCE

SUIS SUMPTIBUS

F.C

 

13 AGOSTO ANNO 1879, ANNO II DEL PONTIFICATO DI LEONE XIII I CANONICI REGOLARI LATERANENSI DI SAN SECONDO DI GUBBIO PER OPERA DELL'ARTIGIANO MORETTINI DI PERUGIA HANNO INAUGURATO QUESTO ORGANO CON LE PROPRIE SPESE PECHè IL CANTO A DIO COL SUO SUONO RIESCA PIU GRAZIOSO E NE SIANO RALLEGRATI

 

Lo strumento ha un accordatura e intonazione non equabili tipici del periodo di costruzione.

 

Nel 2010 la parrocchia si è arricchita ulteriormente con un secondo organo a canne costruito dalla ditta Tamburini di Crema, nel 1985, per un auditorium privato del Nord Italia. Lo strumento è stato poi donato alla nostra parrocchia nel 2010. Dopo le necessarie autorizzazioni, l’organo, restaurato e adattato con perizia e meticolosa precisione dagli organari Cesare Scarparo e Claudio Vecchiato, è stato installato nel ristretto spazio della cantoria ai lati dello storico strumento Morettini e nel vano basso della chiesa, dove sono state sistemate le canne della 2o manuale. L’organo è sprovvisto di canne di facciata, per una voluta mimetizzazione, mirata a non alterare l’impianto architettonico, artistico storico dell’interno della Chiesa. La consolle a trasmissione radio è composta da 2 tastiere da 56 tasti e pedaliera concava e radiale da 30 tasti, è collocata nell’aula liturgica, a vantaggio delle celebrazioni, affinché l’organista sia vicino all’ assemblea ed al coro. Lo strumento, inserito per utilità liturgica e didattica è ricco di potenza e di timbri, esaltati dalla felice acustica della Chiesa.

 

La fonica è la seguente:

     1° MANUALE

  • PRINCIPALE  8’
  • OTTAVA  4’
  • DECIMA QUINTA  2’
  • RIPIENO 4 FILE
  • FLAUTO  8’
  • FLAUTO A CAMINO  4’
  • VOCE UMANA  8’
  • TROMBA  8’
  • I 16’ I
  • I 4’ I
  • II 16’ I
  • II 8’ I
  • II 4’ I

 

2° MANUALE

  • BORDONE  8’
  • PRINCIPALINO  2’
  • FLAUTO  4’
  • FLAUTO IN XII
  • DECIMINO 2/3
  • CIMBALO 3 FILE
  • VIOLA  8’
  • OBOE  8’
  • TREMOLO
  • CAMPANE
  • II 16’ II
  • II 4 II

 

PEDALE

  • SUBBASSO  16’
  • BASSO  8’
  • OTTAVA  4’
  • TROMBA  8’ dal 1° manuale
  • TROMBA  4’  in prolungamento
  • I 8’ P
  • II 8’ P
  • I 4’ P
  • II 4’ P

 

Lo strumento presenta le seguenti  caratteristiche strutturali: è dotato di 1472 canne, due manuali e pedaliera, 20 registri reali. La centralina è della ditta Eltec automazioni (via radio). L’organo ha temperamento equabile, temperatura 15°, Corista 437,5 e pressione 55 mm in colonna d’acqua.