Coro Liturgico

Il nostro parroco ha una vera e propria passione per la musica e una grande attenzione per la liturgia, proprio per suo desiderio, con un gruppo di fedeli di buona volontà ci siamo avventurate nell' impresa di formare un coro.

All'inizio eravamo solo in cinque, ed era lui a guidarci, quando poi il numero e' cresciuto, Don Pasquale ha ritenuto opportuno farsi sostituire da una maestra, che con tanta pazienza e tenacia, ci ha insegnato ad usare la voce in modo più corretto.

Il debutto è stato a Pasqua 2011, in quell’occasione, abbiamo cantato durante la messa, dando finalmente l'idea di avere un minimo di preparazione alle spalle.

Con la ripresa delle prove di canto però nel mese di settembre, abbiamo cambiato .

Qui e' avvenuto il "miracolo": i nuovi insegnanti hanno migliorato con la loro tecnica le nostre anonime voci trasformandole in: bassi, contralti, soprani e addirittura tenori.... abbiamo finalmente preso le sembianze del Coro Liturgico di S. Secondo che, il 30 dicembre 2012 ha tenuto il suo primo concerto e con grandissima sorpresa di tutti noi ha ricevuto tanti consensi, ottenendo un discreto successo, insomma una bellissima esperienza. Il nuovo anno per noi è cominciato così con entusiasmo, tanta voglia di fare e qualche sogno nel cassetto.

La finalità del coro comunque resta quella di partecipare alle celebrazioni più solenni dell'anno liturgico, abbiamo, infatti, cantato durante la messa della mattina di Natale, quella di Capodanno, dell'Epifania e nella Celebrazione del 10 marzo in occasione della conclusione della Visita Pastorale.

Dal mese di Maggio la direzione del coro è affidata al maestro Giordano Palazzari, il quale in appena un mese ha realizzato un altro ambizioso progetto:

 Il primo giugno, infatti, nell'Abbazia di San Secondo si è tenuto un concerto in onore della Beata Vergine Maria " Quindici Antifone" commento musicale di Marcel Dupré (1886-1971), organista Franco Santini, Direttore Giordano Palazzari.

 Queste le prime esperienze del coro, continuando con questi ritmi chissà quali altre sorprese ci regalerà'?